NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK.

L’azionista bulgaro afferma che possono essere vendute per nascondere abusi di fondi

FOTO*In alto a destra c’è la casa di Patrick Pauletto.  Solo una recinzione la divide da quella di Plamen Dilkov ( a sinistra), che ha una piscina nel cortile.

L’italiano Patrick Pauletto è l’ispiratore e il consulente del progetto per la costruzione degli impianti lungo il fiume Iskar, per il drenaggio di 40 milioni di euro, di cui è attualmente in corso un’indagine nel nostro paese e in Italia. Tutto è iniziato dopo un segnale agli uffici del Procuratore in entrambi i paesi, dall’imprenditore Zhelyu Ganchev.

Circa sei mesi fa è diventato azionista di PVB Power Bulgaria, proprietaria delle centrali elettriche.  Ganchev fa appello alla procura perché incontra pratiche contratti dirompenti che sono ripetutamente al di sopra dei prezzi di mercato.

*( FOTO) 2013 – Plamen Dilkov spiega come funzionano le centrali costruite. A quel tempo era il manager di VETS Svoge.

Il progetto per le centrali idroelettriche è iniziato quasi 15 anni fa. Quindo Patrick Pauletto, che era assistente del governatore della regione Trentino, decide di portare in Bulgaria l’esperienza italiana nella gestione ambientale. In altre parole, costruire 9 centrali, nella gola di Iskar.

Tuttavia, questo non è un lavoro facile: sono necessari numerosi documenti e permessi. Un dettaglio curioso è che Pauletto è il genero del governatore della regione di Sofia, Olypiy Katev, nel periodo 2001-2005. Non è chiaro se Katev abbia aiutato suo genero. Solo i fatti sono chiari, che mentre era in carica, il progetto è stato lanciato ed è nella regione di Sofia.

Per la partecipazione del suo genero, Katev afferma che Pauletto era solo un dipendente e non un azionista, le filiali hanno proprietari italiani.  Tuttavia, Zhelyu Ganchev afferma che ciò non è vero e che è pronto a mostrare un contratto che dimostra il contrario.

Il contratto è del  aprile 2004 ed è tra Finenergy, che ora è uno dei proprietari delle filiali, e TS Corporate, registrata a Lugano. Secondo il documento, Finenergy ha acquistato la quota del 10% di TS Corporate nella società Petrolvilla International, che all’epoca detiene le centrali sul fiume Iskar. Il contratto prevede una serie di condizioni per il pagamento del prezzo di 1 milione di euro, che può essere riassunto dal fatto che entro maggio 2005 avrebbero dovuto essere disponibili tutte le autorizzazioni per le filiali.

Evidentemente  la condizione è soddisfatta, perché il primo scavo, che ha iniziato la costruzione delle filiali, è stato effettuato nel settembre del 2006. Ganchev afferma che attraverso un prestanome il vero proprietario di TS Corporate è Patrick Pauletto. Il che significa che era azionista all’inizio del progetto, non solo un dipendente dell’azienda. Ed è riuscito ad ottenere una cospicua somma da essa.

Di seguito Petrolvilla è diventata PVB Power e proprio questa società ha acquistato Zhelyu Ganchev all’inizio di quest’anno, diventando cosi partner delle società italiane Alperia, Dolomiti e Finest,  nella proprietà delle centrali di fiume Iskar.

In una intervista con “24ORE” quasi un mese fa, l’imprenditore ha dichiarato di aver scoperto una serie di contratti conclusi da VETS Svoge a prezzi gonfiati. E che, attraverso questo sistema, dal 2006 sono stati sottratti 40 milioni di euro dalle centrali elettriche.  Nel suo rapporto agli procuratori in Bulgaria e in Italia,  Ganchev ha anche delineato diversi accordi specifici, descrivendo come sono stati distribuiti i fondi.  L’imprenditore afferma che il 77% del denaro derivante dai contratti con prezzi elevati è destinato alle società italiane e il 23% al gestore della società in Bulgaria, Plamen Dilkov.

Uno degli accordi specifici è con la società “Injectosond Bulgaria” che è di proprietà dell’omonima società italiana. Injectosond Bulgaria conclude un contratto di perforazione per inserire delle colonne di cemento in modo che non vi siano collisioni sul terreno su cui sono costruiti gli impianti. Il valore totale del servizio pagato dalla VETS Svoge è di 12 milioni di euro. Il manager della centrale, Plamen Dilkov, ha ricevuto una commissione di 1,2 milioni di euro sul conto della sua società Bulgaria Engineering, sostiene Ganchev. E altri 7 milioni di euro sono andati alle società italiane.  Pertanto, il danno arrecato alla società da questo solo contratto è stato di oltre 8 milioni di euro.

E dopo che i costosi contratti di costruzione sono stati completati, si passa ad altri costosi contratti di servizi, rivela Ganchev.  Uno di questi è con “ Energy e Development Company” (KER) , che stipula un contratto di bilanciamento con VETS Svoge. Secondo Ganchev, il prezzo è più di 3 volte il prezzo di mercato.

Nel periodo, da febbraio 2018 a giugno 2019, VETS Svoge AD paga 1 347 520,63 BGN a KER. Nello stesso periodo,  Bulgaria Engineering ha ricevuto 608 536,18 BGN da KER, che rappresenta il 45% dell’importo totale. Questi fondi provenivano dalla centrale idroelettrica di Svoge e furono trasferiti a una società di proprietà dell’amministratore Plamen Dilkov. La perdita per VETS Svoge di questa sola transazione in questo periodo è di oltre 1 milione di BGN.

Secondo le affermazioni di Ganchev, in questo schema diventa chiaro che in alcuni mesi Bulgaria Engineering  emette 2 fatture a KER e Plamen Dilkov riferisce ai suoi partner italiani solo una di esse. In questo modo, Dilkov induce in errore gli italiani sulle somme versate, sostiene Ganchev. Ciò può essere facilmente rintracciato dalla fatturazione per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2018 e gennaio 2019.

Ganchev ha ripetutamente sollecitato i suoi partner italiani a chiedere a Dilkov una spiegazione dell’aumento dei prezzi e di smettere di firmare tali contratti. Tuttavia, da Alperia, Dolomiti e Finest tengono un’assemblea generale e liberano Plamen Dilkov dalla responsabilità senza chiedergli spiegazioni sui danni arrecati alle centrali, in cui loro investono, e lui gestisce.

Secondo Ganchev, si sta preparando un altro passo per continuare di sottrarre fondi dalle filiali. L’imprenditore afferma che la vendita di VETS Svoge è in preparazione.  Pertanto, la società madre, PVB Power Bulgaria rimarrà senza risorse e il nuovo proprietario delle filiali sarà la società Aquo Energy International – Lussemburgo. Secondo Ganchev, si tratta di un tentativo di nascondere il deflusso di fondi e di impedire che le società italiane siano ritenute responsabili degli abusi.

Tuttavia, se viene raggiunta una simile transazione, la Legge sulle relazioni economiche e finanziarie con società registrate in giurisdizioni fiscali preferenziali, le loro entità controllate e i loro beneficiari effettivi saranno violate. Secondo lui, i proprietari di media e società energetiche dovrebbero essere chiari alle autorità bulgare. La legge afferma chiaramente che “alle società registrate in giurisdizioni fiscali preferenziali e alle loro entità controllate è vietato registrare o partecipare direttamente e / o indirettamente in attività che opera ai sensi della legge sulle energie rinnovabili”.

Nella storia della costruzione delle filiali e dei loro alti costi, poi, c’è un altro dettaglio interessante: Patrick Pauletto e Plamen Dilkov sono amici intimi. La moglie di Plamen Dilkov ha lavorato per una delle società di Sergio Bortolotti – l’ex proprietario di PVB Power.  E Dilkov, come ingegnere civile, guida le attività di costruzione in Bulgaria. L’amicizia tra Pauletto e Dilkov continua ancora oggi e le case dei due a Sofia sono una accanto all’altra. Secondo Ganchev, sono state costruite con i soldi delle centrali: sono stati realizzate attraverso le società di Dilkov e Pauletto, i cui ricavi provenivano dai fondi deviati da VETS Svoge AD e VETS Maritsa EOOD.

Parte del denaro sottratto è andato all’acquisto di una casa a Khaldiki, in Grecia, da Pauletto e Katev, aggiunge Ganchev.

Nel 2009, c’è stato uno scandalo con la casa di Pauletto. Ha acquistato una proprietà a Malinova Dolina  e ha iniziato a costruire una casa nuova di zecca. Sono stati effettuati controlli a seguito di segnale per la mancanza di documenti, ad un certo punto c’è la costatazione di violazione, tuttavia, la casa è stata costruita.

Pubblicazione su Il 24 ORE.bg del 7 dicembre 2019

https://m.24chasa.bg/novini/article/7950793

Sinceramente parlando con Zhelyu Ganchev

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK ...
Прочети повече/Leggi di più

Affare “77/23”

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK ...
Прочети повече/Leggi di più

Zhelyu Ganchev vuole un incontro urgente con i sindaci in Trentino-Alto Adige

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. L'imprenditore bulgaro Zhelyu Ganchev ha inviato lettere ...
Прочети повече/Leggi di più

L’Affare „77/23“

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Sotto che forma i soldi del Trentino-Alto ...
Прочети повече/Leggi di più

Conferenza stampa: milioni sottratti alle centrali idroelettriche

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. https://www.facebook.com/events/562773164507576/ Conferenza stampa venerdi 10 gennaio 2020 ...
Прочети повече/Leggi di più

Di che cosa sono a conoscenza i contribuenti italiani

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Quali perdite subiscono i contribuenti italiani come ...
Прочети повече/Leggi di più

Il genero italiano consulta le filiali sul fiume Iskar , per le quali due paesi stanno indagando sulla fuga di 40 milioni di euro

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. L’azionista bulgaro afferma che possono essere vendute ...
Прочети повече/Leggi di più

Perché ALPERIA, DOLOMITI E FINEST permettono che L’abuso finanziario continui? Chi ne beneficia?

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Il 03 dicembre 2019 Alperia, Dolomiti Energia ...
Прочети повече/Leggi di più

Il drenaggio delle idroelettriche centrali continua. Le società Alperia, Dolomiti e Finest sono state informate?

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Sebbene Alperia, Dolomiti e Finest siano state ...
Прочети повече/Leggi di più

Genero italiano 2

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Olympi Katev è il Governatore della Regione ...
Прочети повече/Leggi di più

Genero italiano

A occhio nudo si poteva notare una forte inclinazione filoitaliana nell’attività del governatore della regione di Sofia, Olympi Katev. Delegazioni ...
Прочети повече/Leggi di più

Oltre 10 milioni dei fondi drenati sono da Plamen Dilkov

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Recenti rivelazioni collegati ai prelievi dalle Centrali ...
Прочети повече/Leggi di più

Il collegamento tra i partecipanti alla sottrazione di risorse finanziarie dalle Centrali Idroelettriche

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. I principali protagonisti e società coinvolte sono: ...
Прочети повече/Leggi di più

Plamen Dilkov sta cercando di acquistare la centrale idroelettrica Svoge con il prestanome Stefan Colen

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. A seguito della divulgazione di informazioni su ...
Прочети повече/Leggi di più

COME SPENDERE 30 MILIONI DI EURO IN BULGARIA PER LE CENTRALI INESISTENTI

NON IGNORARE, CONDIVIDI CON I TUOI AMICI. CLICCA QUI E CONDIVIDI SU FACEBOOK. Il progetto degli impianti del fiume Iskar ...
Прочети повече/Leggi di più

13 bungalow per 1 300 000 euro. Chi ha pagato?

Queste sono i 13 bungalow, costruiti nel 2007, l'anno in cui viene inaugurata la prima Vetz (centrale idroelettrica), per i ...
Прочети повече/Leggi di più

30 000 000 LEV (15 338 756 EURO) INVESTITI IN CENTRALI IDROELETTRICHE MAI COSTRUITE

Drenaggio da PVB Bulgaria attraverso VETS Maritsa EOOD /centrale idroelettrica/ Plamen Dilkov, l’amministratore di VETS Maritsa EOOD trasferisce 5 329 ...
Прочети повече/Leggi di più

SOTTRAZIONE ATTRAVERSO COMMISSIONE SULLA FORNITURA DI TURBINE DA UNA SOCIETA’ TEDESCA

HIS Hydro Engineering, Germania, DE113558318, la quale ha pagato una commissione per la fornitura di turbine del valore di oltre ...
Прочети повече/Leggi di più

SCHEMA DI RIDISTRIBUZIONE DI FONDI SOTTRATTI

La società Studio Ing Andrea Pettinaroli Srl, IT 07244930967, ha ricevuto commissioni da una società dell’amministratore della VETS Svoge AD ...
Прочети повече/Leggi di più

TRAMITE UNA SOCIETA’ IN LUSSEMBURGO

Alleghiamo anche una copia del contratto stipolato tra uno dei proprietari con una società in Lussemburgo e il prestanome di ...
Прочети повече/Leggi di più

F.LLI BARUZZI ITALIA

La società F.lli Baruzzi Italia, IT 02288990399, con carattere di lavori di installazione, hanno pagato commissioni del valore di oltre ...
Прочети повече/Leggi di più

SOTTRAZIONE DI RISORSE FINANZIARIE ATTRAVERSO INJECTOSOND BULGARIA EOOD 2007-2013

Le società Injectosond Bulgaria, codice d’identificazione unico 175262124 e Injectosond Italia IT 06702740017, hanno svolto lavori generali di costruzione comprendenti ...
Прочети повече/Leggi di più

SOCIETA’ PER ENERGIA E SVILUPPO OOD

La Società per Energia e Sviluppo OOD, codice d’identificazione unico 202205148. Ha prestato servizi a VETS Svoge AD. La sottrazione ...
Прочети повече/Leggi di più

ALCUNI SCHEMI DI DRENAGGIO

Punti essenziali relativi alla sottrazione (prelievo) di risorse finanziarie che portano all’arricchimento personale di un gruppo di cittadini della Repubblica ...
Прочети повече/Leggi di più

Esaurite le possibilità per risolvere il conflitto

Dopo aver constatato la sottrazione di denaro e ignaro del coinvolgimento dei partner italiani, ho iniziato a cercare le possibili ...
Прочети повече/Leggi di più

COME SONO STATI SOTTRATTI 40 MILIONI DI EURO SOLDI PUBBLICI

Chi è Zhelyu Ganchev In giugno 2019 Zhelyu Ganchev  sulla base del contratto fimato entra in possesso di  42,08% delle ...
Прочети повече/Leggi di più

Ein Vorwurf, fehlende Originale und ein Dementi

In Bozen erhebt ein bulgarischer Geschäftsmann Vorwürfe gegen die Alperia. Originaldokumente legt er nicht vor. Donnerstag, 7. November, 11.00 Uhr ...
Прочети повече/Leggi di più

Alperia will nichts wissen

https://www.salto.bz/it/article/07112019/alperia-will-nichts-wissen Der bulgarische Geschäftsmann Zhelyu Ganchev über die Machenschaften in der PVB Power Bulgaria SPA, versickerte Millionen, seine Beweggründe und ...
Прочети повече/Leggi di più

Werden unseren Namen schützen

https://www.salto.bz/it/article/07112019/werden-unseren-namen-schuetzen Alperia äußert sich zu den angeblichen Unregelmäßigkeiten bei PVB Power Bulgaria. “Sind daran unbeteiligt”, heißt es gemeinsam mit den ...
Прочети повече/Leggi di più

Der Alperia- Krimi

https://www.rainews.it/tgr/tagesschau/articoli/2019/11/tag-Alperia-PVB-Energie-Betrug-Geld-Millionen-Veruntreuung-Wirtschaft-4beaf01d-7413-4ab6-9a85-fc618490c120.html?fbclid=IwAR3988adOClFoGu6D2yvbXjg9hbOizdHZakk6MlpqnRagob64vsYmaE_ixQ Vor gut einer Woche wurde bekannt, dass Berater der von der Alperia gekauften Tochtergesellschaft Green Power möglicherweise Kunden zum ...
Прочети повече/Leggi di più

Conferenza stampa: Come sono stati drenati 40 milioni soldi pubblici

Il 7 novembre dalle 11:00 a Parkhotel Laurin Bolzano, Via Laurino 4, 39100 Bolzano si terrà conferenza stampa aperta ai ...
Прочети повече/Leggi di più

POST 5: Segnale Sottrazione di ~€40 000 000

Punti essenziali in relazione ai fatti e le circostanze accertate che hanno portato alla sottrazione (prelievo) di risorse finanziarie che ...
Прочети повече/Leggi di più

POST 3: APPROPRIAZIONE INDEBITA DI 40 MLN. DI EURO

È stato sfondato uno schema di abuso con mezzi pubblici italiani nel quale sono coinvolti soggetti fisici e giuridici italiani ...
Прочети повече/Leggi di più

POST 2: APPROPRIAZIONE INDEBITA DI 40 MLN. DI EURO

È stato scoperto lo schema per abuso di mezzi pubblici italiani nel quale sono coinvolti persone fisiche e società giuridici ...
Прочети повече/Leggi di più

POST 1: Cittadini per Trento, Bolzano, Trieste, Verona, Venezia, Pordenone, Treviso APPROPRIAZIONE INDEBITA DI 40 MLN. DI EURO

È stato sfondato lo schema dietro cui era in atto l’appropriazione indebita di mezzi pubblici italiani che vede coinvolti persone ...
Прочети повече/Leggi di più